mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Rinnovo del contratto nazionale: sit in della Uiltucs Latina a Terracina e Nettuno

La tensione nel settore del commercio e terziario sale alle stelle a seguito del mancato rinnovo del Contratto Nazionale, evento che ha coinvolto numerose aziende aderenti a Distribuzione Moderna Organizzata-Federdistribuzione, comprese quelle presenti nella provincia di Latina. La Uiltucs Latina ha reagito prontamente organizzando sit-in e flash mob di successo presso noti punti vendita come il Supermercato LIDL di Terracina, chiuso per l’adesione totale del personale, e OVIESSE di Nettuno, esprimendo un chiaro dissenso verso le condizioni proposte da DMO-Federdistribuzione, ritenute lesive dei diritti dei lavoratori. Queste condizioni includono una flessibilità eccessiva, l’uso indiscriminato di contratti a termine che portano a una situazione di precariato esteso, oltre a una possibile declassificazione del personale e una mancanza di adeguati aumenti salariali, contrariamente a quanto stabilito nel recente accordo con Confcommercio.

La Uiltucs Latina sottolinea che la battaglia appena iniziata si intensificherà senza la ripresa delle trattative per un contratto nazionale equo e rispettoso dei diritti dei lavoratori. La manifestazione a Terracina e Nettuno è solo l’inizio di un’azione più ampia che coinvolgerà l’intero territorio nazionale, ribadendo la richiesta di contratti dignitosi, salari adeguati e condizioni di lavoro stabili e giuste. I lavoratori, supportati dai sindacati, continueranno a lottare per la firma del Contratto Nazionale, dimostrando che la determinazione e l’unità possono fare la differenza in questa importante battaglia per la dignità e il riconoscimento nel settore del commercio e terziario.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img