domenica 29 Gennaio 2023

Restano serie le condizioni di Marco Pannone, il 25enne pontino aggredito a Londra

Sono buone notizie quelle che arrivano da Londra e che riguardano Marco Pannone, il 25enne originario di Fondi rimasto vittima di una rissa nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Il giovane, che vive nella capitale britannica da sei anni e che lavora in un pub, è stato aggredito proprio sul posto di lavoro. Ricoverato al King’s College Hospital, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico alla testa, battuta dopo una caduta, ed ora è tenuto in coma farmacologico. Da quanto si apprende, però, la sua situazione di salute sarebbe in netto miglioramento e non sarebbe più in pericolo di vita.

La polizia londinese, intanto, è sempre alla ricerca dell’aggressore e starebbe visionando i filmati delle telecamere della zona. Ridimensionato anche l’episodio del pestaggio. Marco, infatti, non sarebbe stato tempestato di pugni, come si credeva in un primo momento, ma raggiunto da un solo colpo, proprio all’interno del ristorante dove lavora come cameriere, ma sarebbe poi caduto dopo, forse per una spinta, battendo la testa. A questo punto, il 25enne si sarebbe rialzato mentre il suo aggressore veniva allontanato, e sarebbe anche tornato al lavoro, salvo poi svenire dopo circa un’ora. Solo allora sarebbero scattati i soccorsi e la corsa in ospedale.

Al King’s College Hospital, Marco è stato sottoposto ad intervento chirurgico per ridurre la pressione sul cervello, probabilmente causata da un edema cerebrale.

CORRELATI

spot_img
spot_img