bancarotta Fondi
Il carcere di Latina
Sono rimasti muti davanti al giudice per le indagini preliminari i due ragazzi, uno egiziano, l’altro iracheno, accusati di violenza sessuale, rapina e lesioni nei confronti di una donna di 45 anni, a Terracina.

All’una di oggi, 12 luglio, si è tenuto l’interrogatorio di convalida, davanti al giudice del tribunale di Latina Giorgia Castriota.
Il gip ha convalidato il fermo e disposto la misura cautelare in carcere.
Presenti per l’esame dei due stranieri il pubblico ministero Giammaria e il procuratore aggiunto Lasperanza, oltre agli avvocati difensori Maurizio Forte e Vittoria Longo.
La vicenda aveva colpito la cittadina.
La donna con un’amica aveva accettato un passaggio dai due che avevano proposto un giro al mare.
Qui però le cose erano cambiate e da ragazzi gentili si sarebbero trasformati in due aguzzini.
Una delle due donne era riuscita ad allontanarsi, la vittima invece aveva subito le violenze e ha evitato il peggio soltanto utilizzando uno spray al peperoncino che aveva nella borsetta.