sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Rapina in una villa del quartiere Q5 a Latina: banda di professionisti all’opera in casa di un imprenditore cinese

Una rapina in villa dalle tinte classiche quella che si è consumata domenica pomeriggio in una abitazione nel quartiere Q5-Nascosa, a Latina.

A restare vittima dei banditi una famiglia di commercianti di origine cinese, da tempo residente nel capoluogo, che ha dovuto subire le angherie dei malviventi.

Come detto l’episodio si è verificato domenica pomeriggio, poco prima che facesse buio. In tre hanno fatto irruzione in casa dell’imprenditore dove, in quel momento, c’erano i figli ed uno dei nipoti del 56enne che gestisce un bar poco lontano, nel quartiere Q4. Un quarto componente della banda è rimasto in auto, visto che l’accesso alla villetta è molto stretto e c’era bisogno di una via di fuga immediata.

Col volto travisato da un cappuccio ed armati, hanno fatto inginocchiare i giovani faccia al muro e con le mani bene in vista e, senza usare la violenza ma solo con le minacce, si sono fatti indicare il posto dove è custodita la cassaforte. Uno dei ragazzi, poco prima di essere immobilizzato, era però riuscito ad avvisare il padre di quello che stava accadendo. Al ritorno precipitoso a casa, l’imprenditore ha provato a speronare l’auto dei banditi per impedirne la fuga, col risultato che la sua, di auto, è stata infatti presa a martellate. I 4 sono quindi riusciti a fuggire con un bottino non ancora quantificato ma che, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe di alcune migliaia di euro.

Sul colpo indagano i Carabinieri del comando provinciale di Latina.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img