autolinee

Le strappa violentemente il telefonino dalle mani e la fa cadere a terra. L’episodio è avvenuto alle autolinee di Latina, vittima una ragazza che aspettava il pullman per tornare a casa.

L’8 febbraio scorso, verso le 17.30, a seguito di una segnalazione al 113, due equipaggi della squadra Volanti sono intervenuti, in via Cervone, per il furto di uno smartphone con strappo appena consumato. Gli agenti hanno notato, in via Romagnoli, un giovane, con un oggetto in mano, che attraversava di corsa la strada inseguito da una donna che gli urlava contro.

La Volante ha così inseguito l’uomo mentre gli altri agenti hanno prestato i primi soccorsi alla giovane donna che nel frattempo si era dovuta fermare.

La fuga del malfattore si è conclusa in via Adda, angolo via Romagnoli, dove il furfante è stato raggiunto e bloccato. Addosso all’uomo, in un tasca dei pantaloni, è stato ritrovato il telefono appena rubato e restituito al legittimo proprietario.

La donna, vittima della rapina, è rimasta ferita cadendo per la violenta aggressione ed è stata trasportata al pronto soccorso per le cure del caso: ha riportato contusioni multiple guaribili in 7 giorni.

Solo dopo le cure dei sanitari, la vittima, dopo aver riconosciuto la persona fermata come il suo aggressore, ha sporto denuncia. Ha raccontato era seduta sulle panchine delle autolinee in attesa di un autobus di linea per tornare a casa quando un giovane romeno, approfittando di un attimo di distrazione, con violenza le ha strappato il telefono cellulare dalle mani, strattonandola e gettandola a terra.

Il ragazzo, di 21 anni, è stato arrestato rapina impropria e trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito per direttissima.