venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Punto di primo intervento a Sezze, La Penna “sarà potenziato”

Salvatore La Penna, consigliere regionale del Pd, smentisce le voci di chiusura o di ridimensionamento del punto di primo intervento a Sezze
 La Penna spiega: “Come emerso anche nei lavori del consiglio comunale di Sezze convocato appositamente il 13 Luglio,  da parte di tutti il livelli istituzionali vi è l’impegno a far sì che ci sia un potenziamento dell’offerta sanitaria nel nostro territorio e nessuno smantellamento di servizi. Ciò vale per Sezze e per tutti gli altri Punti di Primo Intervento della Provincia di Latina, ben 7 sui 13 di tutto il Lazio“.
La Regione Lazio e la Asl di Latina sono al lavoro affinché non pesino sulle nostre comunità gli effetti del Decreto Ministeriale degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, secondo il quale i PPI dovrebbero essere superati, per di trasferire al sistema dell’assistenza primaria le patologie a bassa gravità, mantenendo separata la funzione di urgenza da quella dell’assistenza primaria  implementando l’attività territoriale.
E aggiunge: riteniamo fondamentale tenere conto della necessità di potenziare  e migliorare la nostra offerta sanitaria ed evitare il depauperamento dei livelli di assistenza. Oggi è possibile farlo grazie al lavoro di risanamento degli ultimi anni. Il nostro territorio ha una specificità morfologica ed orografica, livelli di ricettività turistica e tempi di percorrenza tali da indurre ad una attenzione particolare. In Commissione è stata proposta dal PD e dal centrosinistra  una risoluzione in cui si chiede al Ministro della Salute che vengano apportate le necessarie modifiche al decreto per salvaguardare la presenza dei PPI sul nostro territorio.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img