Roma-Latina
Giuseppe Simeone

Una commissione urgente alla Pisana sulla vicenda dei Punti di primo intervento.

La decisione è stata comunicata dal presidente della commissione regionale sanità, Giuseppe Simeone.

La rivolta dei cittadini e dei comitati a fronte della decisione assunta, e messa nero su bianco dal presidente Zingaretti nel piano di riorganizzazione della sanità 2019 – 2021, non è stata digerita dall’esponente di Forza Italia.

“Ricordo a tutti che – spiega Simeone – chi gestisce e governa da circa 6 anni e mezzo la sanità nella nostra regione, sono Nicola Zingaretti e Alessio D’Amato. Sono loro a dare le carte, noi di Forza Italia purtroppo non siamo al governo. A noi spetta il ruolo di oppositori e controllori. Io sono diventato presidente di commissione in quanto voluto dai consiglieri dell’opposizione. Mi rivolgo in particolare agli amici del Comitato civico di Cori. Loro sanno benissimo che al governo della Regione Lazio c’è il Pd di Zingaretti”.

Simeone non deve aver digerito le critiche rivolte a 360 gradi a tutti i consiglieri regionali espressione della provincia di Latina.

“Dal momento che il Comitato si oppone alla chiusura del Ppi, mi chiedo, per quale motivo i suoi componenti hanno contribuito a dare un forte consenso al governatore del Lazio alle scorse elezioni? Ricordo che il 4 marzo 2018 relativamente al dato delle regionali nel Comune di Cori l’attuale presidente ha ottenuto circa il 43% dei voti. Mi verrebbe quasi da dire, ‘chi è causa del suo male pianga se’ stesso’. Ma qui c’è in ballo la salute dei cittadini”.

I Punti di primo intervento rappresentano dei presidi fondamentali per l’erogazione dell‘assistenza ai cittadini.

“Bisogna salvaguardare servizi e prestazioni indispensabili a garantire il rispetto del diritto alla cura per i nostri cittadini. Per loro e per le nostre comunità continueremo a dare battaglia in commissione ed in aula”.

Simeone richiama quindi Zingaretti al rispetto dell’ordine del giorno che ha presentato ed è stato approvato dal consiglio regionale ed, in particolare, ad un ordine del giorno che aveva presentato meno di un anno fa, al fine di scongiurare la chiusura dei punti di primo intervento nel Lazio.

“E’ mia intenzione convocare la commissione sanità alla ripresa dei lavori, per affrontare il tema dei PPpi e fare chiarezza sul loro futuro. E’ nostra intenzione verificare quanto è stato fatto durante quest’anno relativamente agli 8 punti che impegnavano l’amministrazione regionale. Mi auguro che il presidente Zingaretti – conclude Simeone – non sia troppo distratto da altre vicende”.