sabato 26 Novembre 2022

Pulizie ospedali pontini, CLAS: “A rischio il futuro di 250 lavoratori”

CLAS annuncia una forte preoccupazione per il futuro dei 250 lavoratori addetti alla sanificazione e pulizia degli ospedali pontini.

“Stiamo seguendo la vertenza per il passaggio dei 250 lavoratori addetti alle pulizie e sanificazione nelle strutture ospedaliere della provincia pontina, con preoccupazione ma soprattutto con grande senso di responsabilità – afferma il Presidente nazionale di Sindacato CLAS, Davide Favero – Si tratta del futuro economico di lavoratori e famiglie e questo non può lasciare indifferenti nessuno delle istituzioni coinvolte”. 

In base ai servizi previsti dal capitolato del nuovo appalto, infatti, per molti dei lavoratori interessati sono previste notevoli riduzioni di orario, e quindi di retribuzione, mentre altri rischiano di perdere il lavoro. 

La Asl di Latina ha concesso una proroga di 15 giorni alla società uscente, incaricata del servizio di pulizia delle strutture ospedaliere pontine, servizio che dal 1 luglio doveva passare alla gestione di una nuova società, la Meranese Servizi, che si è aggiudicata l’appalto pluriennale per un importo di 17,3 milioni di euro.

Il sindacato ha chiesto un incontro urgente al Prefetto di Latina perché possa coordinare le parti interessate dalla vertenza, affinché si converga ad una soluzione condivisa e che consenta la totale garanzia ai lavoratori. Per le stesse ragioni abbiamo sollecitato l’intervento della Regione Lazio.  
“Non dimentichiamo che garantire i 250 lavoratori – conclude Favero – vuol dire garantire anche la continuità di un servizio essenziale di pulizia e sanificazione delle strutture ospedaliere che, a nostro avviso, richiede un investimento di risorse umane ed economiche ancor più esteso di quello ad oggi esistente e che mai deve essere pensabile o ipotizzabile una riduzione anche minima delle attività.  La pandemia ha già dato a tutti noi grandi lezioni sull’importanza della igiene, salute e sicurezza all’interno delle strutture ospedaliere, per i degenti ma anche per tutto l’apparato sanitario e non che vi lavora all’interno”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img