martedì 4 Ottobre 2022

Pulizia della via Setina, decine i volontari di Sezze all’opera; le foto

Si è svolta ieri, domenica 20 giugno, la raccolta dei rifiuti lungo la via Setina, che anticamente univa Roma a Terracina passando per i monti Lepini.

Un luogo abbandonato, quasi dimenticato, ma che è tornato a far parlare di se grazie all’opera, in primis, della MTB ‘I Carbonari’, che ha provveduto a rimuovere le piante che avevano invaso la sede stradale mettendola in sicurezza.

Poi, ieri, i volontari dell’associazione Plastic Free, e gli scout di Sezze, hanno provveduto ad un primo ‘giro’ di raccolta dei rifiuti. Presenti anche i rappresentati del Circolo Culturale Setina Civitas (che hanno gentilmente fornito le foto dell’evento) ed i volontari del Gruppo in difesa dei beni Archeologici.

Sono state circa trenta le persone che si sono rimboccate le maniche ed hanno provveduto alla raccolta dei rifiuti: alla fine, ci riferiscono le referenti Annalisa Savelli ed Enrica Marchionne, sono stati raccolti circa 50 sacchi di rifiuti. Tra i ‘tesori’ ritrovati gli immancabili pannolini sporchi; ma anche un materasso, 3 water di ceramica, 5 taniche piene di olio motore, 1 serbatoio, un passeggino e un cavalluccio giocattolo per bambini, una batteria per auto, una ventina di pneumatici, calcinacci sparsi un po’ ovunque e l’altrettanto immancabile eternit che, ovviamente, è stato lasciato sul posto.

A caricare il tutto per portarlo in discarica ci ha pensato l’addetto della Spl Sezze col mezzo messo a disposizione dalla municipalizzata.

Particolarmente apprezzato, infine, il supporto dei piccoli scout del gruppo di Sezze guidati dal capo scout Luigi Mattei.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img