domenica 21 Luglio 2024
spot_img

Pulisce la specchiera e trova Buono ordinario del tesoro che vale 100mila euro

Mentre fa le pulizie di casa trova un Buono ordinario del tesoro degli anni ’40 di 2mila lire che oggi vale quasi 100mila euro. Il ritrovamento è della figlia della proprietaria dell’appartamento nel quale era stato nascosto il titolo del 1948. La donna, di Latina, qualche mese fa stava pulendo una specchiera. Si è accorta così che il foglietto che aveva intravisto poteva avere un grande valore.

Insieme alla madre, 95 anni, che chiameremo, usando un nome di fantasia, nonna Maria, si è rivolta all’Associazione italiana  risparmiatori per recuperare la somma. Gli avvocati Alessandra De Ruvo e Giovanni Rossetti hanno già presentato una richiesta alla Banca d’Italia e il ministero delle Finanze, che però è stata respinta. Hanno quindi spiegato che ricorreranno in giudizio per ottenere il pagamento dei 97mila euro, così come già fatto per altri casi simili. 

Il titolo, del quale nonna Maria non aveva mai avuto conoscenza, è stato stimato considerando gli interessi legali, la rivalutazione e la capitalizzazione, la data di emissione e quella del ritrovamento.

La Banca d’Italia ed il ministero delle Finanze sono obbligati, secondo i legali, in solido ad “onorare” tutti i debiti esistenti anche prima dell’avvento della Repubblica Italiana.

Silvia Colasanti
Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img