martedì 24 Maggio 2022

Provinciali, i consiglieri leghisti di Latina rispondono alle ingiuste accuse di Agresti

Il gruppo consiliare della Lega al Comune di Latina non ci sta alle ingiuste accuse mosse dal sindaco di Itri, Giovanni Agresti, uno dei due candidati alla presidenza della Provincia di Latina.

“Avremmo dovuto leggere un’umile nota di gratitudine da parte del sindaco Agresti e non un attacco ingeneroso. Del resto lo avevamo scelto come nostro ipotetico rappresentante in un ente importante per la nostra realtà provinciale”, scrivono in una nota Giovanna Miele, Massimiliano Carnevale, Valeria Tripodi, Vincenzo Valletta e Roberto Belvisi ribadendo di aver rispettato con serietà gli accordi presi per il voto alle elezioni provinciali.

“Lo abbiamo fatto lealmente sostenendo il candidato presidente Giovanni Agresti, arrivando a sfiorare la vittoria. Se il centrodestra provinciale ha affrontato questa campagna elettorale spaccandosi in due, il  risultato non può che essere quello di una sconfitta” continua la nota.

I consiglieri ricordano inoltre che, trattandosi di elezioni di secondo livello in cui entrano in gioco rapporti politici e amministrativi, bisogna tener conto della “barriera partitica di appartenenza”.

Senza considerare che la politica poi dovrebbe essere modello di buone prassi insegnando per prima che quando si compete si sceglie con determinazione di correre il rischio di non vincere, e “ad onore di questa sacrosanta verità ci meritiamo comunque tutti un segno tangibile di  ringraziamento da parte del leader della competizione per aver partecipato e per averci creduto”.

Dal canto suo la Lega è più che soddisfatta del risultato ottenuto: con un solo consigliere provinciale, ha raddoppiato la presenza in via Costa con due elette che rappresentano il territorio nella sua interezza.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img