giovedì 2 Dicembre 2021

Provincia di Latina, settimana decisiva in vista delle elezioni del 18 dicembre

Entro sabato 27 novembre bisognerà avere le idee chiare sui candidati alla presidenza della Provincia di Latina e per il rinnovo del consiglio di via Costa.

In campo ci sono diverse opzioni: il sindaco di Monte San Biagio ed ex presidente dell’ente parco regionale dei Monti Ausoni, Federico Carnevale, è la prima scelta del coordinatore regionale di Forza Italia. Il senatore Claudio Fazzone, che dopo l’epoca d’oro di Armando Cusani, conta sui consiglieri comunali di Latina e Aprilia, oltre che naturalmente degli stessi azzurri, soprattutto nei centri del sud pontino. Ci sarebbe poi da smussare gli angoli dell’accordo chiuso con Fratelli d’Italia del 2018, quando venne eletto Carlo Medici, allora sindaco di Pontinia.

Ma c’è anche il piano B di Fazzone, qualora la candidatura del sindaco di Monte San Biagio non dovesse convincere, si chiama Gerardo Stefanelli, l’unico sindaco di Italia Viva della provincia di Latina.  Non è un caso, infatti, che il sindaco di Minturno abbia avviato contatti con i sindaci di Aprilia, Sabaudia, Sermoneta e Gaeta.

Ma se Stefanelli ha dalla sua parte la decisione della Lega di presentarsi alle provinciali del 18 dicembre senza il simbolo del partito nazionale, la sua concorrenza nell’ambito dell’asse Lega-Fratelli d’Italia arriva da Terracina dove il sindaco Roberta Tintari potrebbe suscitare e catturare simpatie elettorali nei consigli comunali di Latina, Aprilia e Sabaudia.

Il neo sindaco di Cisterna di Latina,  Valentino Mantini, che era invece il papabile Dem, ha fatto sapere, pur ringraziando per il coinvolgimento, che non riuscirebbe a districarsi tra due importanti mandati istituzionali.

Per lo stesso motivo anche il sindaco di Itri, Giovanni Agresti, che in Provincia ha fatto l’assessore al bilancio per conto di Alleanza Nazionale, ha declinato l’invito del già due volte presidente dell’ente di via Costa e primo cittadino di Sperlonga, Armando Cusani.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img