sabato 1 Ottobre 2022

Protesta contro la tassa sul morto, momenti di tensione in piazza del Popolo: aggredito Maietta

di Redazione – Sale la rabbia a Piazza del Popolo, dove il Movimento dei Forconi ha organizzato una nuova protesta contro la cosiddetta “tassa sul morto”. Davanti al Comune sono state piantate 100 croci di legno, con corone di fiori e bare. La rabbia è contro il sindaco, “dimettiti” urlano denunciando le bugie sulla sospensione della tassa cimiteriale.

Durante la manifestazione, organizzata da Danilo Calvani e Giovanni Delle Cave, ci sono stati anche dei momenti di tensione. Il deputato Pasquale Maietta, che si era fermato per parlare con i manifestanti, è stato aggredito e “annaffiato” da un secchio di acqua.

A denunciare l’episodio anche Ferdinando Tripodi di Valore Donna che parla di “sdegno e rabbia” per l’aggressione all’ex assessore e anche al capitano dei Vigili e alcuni agenti della Digos. Tripodi, che definisce condivisibile la protesta ma non l’atteggiamento, racconta poi di essere stato insultato per aver “pubblicamente affermato che un atteggiamento del genere, violento e pericoloso, non è la via per risolvere i problemi di una città allo sbaraglio”.

Esprimo massima solidarietà a quanti come me sono stati aggrediti e invito i cittadini a non lasciarsi influenzare da persone che sfruttano i problemi per sperare di arrivare al potere senza avere alcun merito” conclude.

SECCHIO D’ACQUA SU MAIETTA, LA VERSIONE DI DELLE CAVE: LUI HA OFFESO DEI CITTADINI

CORRELATI

spot_img
spot_img