domenica 26 Giugno 2022

Sequestrato dai carabinieri centro estetico ‘particolare’ a Nettuno

Favoreggiamento della prostituzione. Questa l’accusa per la proprietaria, cinese, di un centro massaggi di Nettuno sequestrato dai carabinieri ed all’interno del quale le ragazze offrivano servizi che andavano ben al di la del semplice massaggio

L’azione delle forze dell’ordine è arrivata dopo decine di segnalazioni di donne, insospettite dal comportamento dei propri compagni e mariti, e di abitanti del posto, che avevano capito cosa avveniva all’interno di quel locale dove andavano e venivano decine di donne orientali. Le verifiche dei carabinieri hanno confermato i sospetti.

Non avevano fatto molto, per altro, a parte oscurare i vetri che davano sull’esterno, per celare la propria attività, visti i volantini che giravano in città e la pubblicità, decisamente esplicita, fatta su un sito internet locale…

Le indagini dell’arma si sono concretizzate quando uno dei militari, fintosi cliente, è stato accolto all’interno del locale da una signorina seminuda che lo ha fatto accomodare prospettandogli i servizi di cui avrebbe potuto usufruire

Nel locale i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato telefoni cellulari utilizzati per i contatti con i clienti, oltre duemila euro in contanti, ritenuto il provento delle prestazioni offerte.

L’immobile, risultato di proprietà di un cittadino nettunese che, allo stato risulta estraneo ai fatti, è stato sottoposto a sequestro penale. La donna arrestata è stata condotta nel carcere romano di Roma Rebibbia, in attesa della convalida.

Nell’ambito della medesima operazione, i Carabinieri hanno denunciato, sempre per favoreggiamento della prostituzione, la curatrice di un sito internet locale utilizzato dall’arrestata per pubblicizzare le prestazioni sessuali all’interno del centro massaggi.

CORRELATI

spot_img
spot_img