Un modo per mantenere unito lo spirito della comunità ed innestare la fiducia verso il futuro.

Questo lo spirito dell’iniziativa messa in campo ieri sera a Prossedi.

I musicisti della banda del paese hanno suonato l‘inno nazionale dai balconi.

“L’idea – ha spiegato il sindaco Angelo Pincivero – è nata da alcuni elementi della banda musicale del nostro paese che stavano pensando di suonare insieme in teleconferenza, così è nata l’idea di suonare direttamente dalle finestre visto che Prossedi è un paese piccolino”.

Il video è diventato subito virale e ha totalizzato in poche ore oltre 12mila visualizzazioni, 350 condivisioni e una marea di commenti, molti dei quali emozionati. Qualcuno ha commentato pubblicando un video dell’inno nazionale ascoltato anche dai paesi vicini a Prossedi, anche da Giuliano di Roma, che è il paese che confina con Prossedi e dal quale la musica s’è sentita distintamente seppur in lontananza.

“In questo momento così difficile abbiamo voluto dare un segnale – ha aggiunto il vice sindaco Franco Bonifazi che suona il sax contralto proprio come il sindaco Angelo Pincivero – così abbiamo pensato a una melodia che tutti potessero conoscere e abbiamo optato per l’inno nazionale. Poi a Prossedi c’è una tradizione bandistica ultra centenaria e non è stato difficile che i cittadini e gli amministratori compresi siano riusciti in poco tempo a suonare l’inno tutti insieme”.

C’è anche Danilo Torella, consigliere comunale con delega alla cultura e con una passione per la divulgazione storica, suona il trombone, oltre ad Agostino Cicciarelli, membro della banda musicale, con il sax soprano, a loro si sono aggiunti anche altri cittadini che hanno aperto le finestre e usato i loro strumenti.

“Lo abbiamo fatto per sentirci vicini nonostante fossimo distanti, perché ciascuno è a casa sua – ha fatto eco Riccardo Reatini, uno dei promotori dell’iniziativa che suona la tromba – la cosa ha emozionato molta gente e lo riproporremo anche nelle prossime sere, sempre alle 19 in punto. Ci saranno tre squilli di tromba per allinearci e poi si partirà”.

Questa sera alle 19 si replica.