Sep

Nelle parole, diffuse ieri a mezzo comunicato stampa, del capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio Giuseppe Simeone, tutta la preoccupazione per la situazione della Sep di Pontinia.

Il presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare è pronto a presentare un ordine del giorno per chiedere agli organi regionali la revoca della concessione per i titolari dell’azienda.

“Siamo in presenza di una azienda che sistematicamente viola le regole” dichiara senza mezzi termini Simeone. “I cittadini esigono risposte chiare e bisognerebbe prendere in considerazione la possibilità anche di chiudere l’impianto Sep di Pontinia per riaprirlo solo dopo un necessario adeguamento”

Si ricorda, inoltre, come i cattivi odori che il sito emana, ricadono su una comunità molto ampia, ben al di la di quella del comune di Pontinia, non ultimo il sito dell’abbazia di Fossanova “Un importante luogo di culto, monumento nazionale e sito di grande attrazione turistica”.

Nel caso della Sep di Pontinia, secondo l’esponente azzurro, siamo di fronte ad una struttura con evidenti lacune tecniche che dovrebbe riaprire solo una volta completato l’adeguamento tecnologico alle normative ambientali di settore.

Si richiede, pertanto, l’intervento degli organi regionali che pongano rimedio ad una situazione non più sopportabile.