lunedì 6 Febbraio 2023

E’ Procaccini, Fratelli d’Italia, recordman di preferenze tra i pontini nell’ Italia centrale

E’ Nicola Procaccini il vincitore della competizione elettorale, per le europee.

Terminato lo scrutinio nella circoscrizione Italia centrale con 11.823 sezioni su 11.823 il risultato conseguito da Fratelli d’Italia è eclatante.

La Lega incassa in totale 1.845.135 voti (33,45%), ilPd 1.479.470 (26,82%), Movimento 5 Stelle 880.168 (15,95%), Fratelli d’Italia 385.303 (6,98%), Forza Italia 344.751 (6,25%).

Gli altri restano sotto la soglia del 3% e non saranno nella partita per la distribuzione dei seggi nel parlamento europeo.

A trainare è sempre Salvini che porta a casa 399.234 voti.

Per il pontino Matteo Adinolfi le preferenze totali nella circoscrizione sono state pari 29.868.

Nel Pd si conferma regina di preferenze, come accaduto nel 2014, Simona Bonafè con 125.757 voti.

A guidare la griglia delle preferenze tra Lazio, Marche, Toscana ed Umbria è il presidente del parlamento europeo uscente, Antonio Tajani con 49.988 preferenze seguito da Salvatore De Meo con 21.376.

In Forza Italia la Mussolini si ferma a 12.014 voti.

Ma a fare la differenza è il risultato raggiunto da Nicola Procaccini recordman di preferenze nella circoscrizione, secondo solo al leader Giorgia Meloni, con 38.912 voti.

Una campagna elettorale quella portata avanti da Procaccini che ha portato i suoi frutti.

Ha battuto ogni singola regione non risparmiandosi e Fratelli d’Italia ha fatto quadrato intorno alla sua candidatura.

Il passo per entrare in Europa è quasi compiuto.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img