sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Procaccini – Fazzone, fronte comune per realizzare uno scalo aeroportuale a Latina

Quando gli obiettivi uniscono i partiti al di là delle bandiere i risultati potrebbero essere raggiunti.

E a mettere d’accordo Fratelli d’Italia e Forza Italia è la realizzazione del terzo scalo aeroportuale a Latina.

Ieri il senatore azzurro ha depositato una interrogazione con la quale interroga il Governo sul futuro della scuola di volo e sull’ipotesi di realizzare nel capoluogo pontino il terzo aeurporto del Lazio.

“Condivido l’iniziativa di Fazzone a sostegno della realizzazione di un aeroporto civile low cost nel capoluogo. Due anni fa – interviene il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini – fui tra i pochi amministratori a rilanciare questa idea che, è giusto sottolinearlo, ebbe origine da un’iniziativa di imprenditori pontini nel 2007 e sfociata in una mozione della senatrice Burani Procaccini presentata nello stesso anno”.

La congestione degli scali romani è cosa nota.

La soluzione migliore appare, quindi, la candidatura di Latina a conversione, anche parziale, al traffico civile.

“La nostra provincia, e Terracina in particolare, vive una profonda crisi di viabilità extraurbana dovuta ad eventi calamitosi e alla cattiva manutenzione. Ora si sta provvedendo alla sistemazione della Frosinone-Mare, essenziale per il collegamento autostradale, e della Pontina, peraltro oggetto di un progetto di riqualificazione da 22 milioni. Queste difficoltà – prosegue Procaccini – non possono rappresentare un ostacolo, ma essere uno sprone per rivedere tutto il sistema di collegamento con Roma e il resto d’Italia”.

Quello a cui si punta è un ribaltamento della logica e del pregiudizio che vede nelle grandi opere il simbolo del consumo del territorio, delle speculazioni, del disastro ambientale.

“Uno scalo aereo a Latina, a pochi metri dalla stazione ferroviaria, integrato in un sistema di trasporto pubblico sul quale è necessario investire per renderlo più efficiente, aprirebbe scenari di sviluppo inimmaginabili nella provincia e nel resto del basso Lazio, ricchissimo di beni culturali e paesaggistici che abbiamo il dovere di rendere fruibili ai mercati turistici mondiali. Immagino – continua Procaccini – poi quali enormi benefici trarrebbero le aziende del territorio, soprattutto quelle legate all’agricoltura, alla pesca e al manifatturiero”.

L’obiettivo è sottrarre le grandi opere, di cui il nostro territorio necessita, da quella gabbia dove il conflitto, anche ideologico, prende spazio e ne ostacola la realizzazione.

“La disponibilità – conclude Procaccini – di un aeroporto a pochi chilometri in grado di decongestionare Roma e veicolare flussi turistici e commerciali nei nostri meravigliosi centri, sulle incantevoli coste e presso le straordinarie colline, deve trovare il sostegno di tutte le forze politiche e sociali che hanno veramente a cuore il benessere delle nostre comunità” .

Alessia Tomasini
Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img