sabato 2 Luglio 2022

Priverno, tutto pronto per l’inaugurazione del Giardino di Anita

L’aera verde a ridosso dell’ex istituto d’Arte A. Baboto, a Priverno, sarà intitolato ad Anita Zomparelli, la studentessa vittima di violenza il 15 aprile 2003.

Sabato 18 dicembre, alle 11, alla presenza dei sindaci dei Comuni di Priverno e Maenza, si terrà la cerimonia di intitolazione del Giardino di Anita.

La toponomastica spesso aiuta a raccontare storie, così il Giardino di Anita vuole essere quel luogo “segreto” fatto di pace, colori e profumi, custode di ricordi di quella giovane vita spezzata prematuramente.

Abbracciato dal murale contro la violenza di genere, il Giardino di Anita, simbolo di vita e di comunità, onora il ricordo di tutte le vittime innocenti, con l’auspicio di promuovere la cultura del rispetto contro ogni forma di violenza.

Anita fu uccisa con nove coltellate mentre andava a scuola, proprio all’istituto d’Arte di Priverno, il 15 aprile 2003. Ad accanirsi contro di lei un tossicodipendente di 39 anni. Una tragedia che sconvolse entrambi i Comuni, Maenza, dove la ragazza abitava e Priverno, dove andava a scuola.

CORRELATI

spot_img
spot_img