furti di auto

C’è preoccupazione a Priverno tra i pendolari che ogni giorno utilizzano la stazione ferroviaria. Da qualche giorno si segnalano furti di auto in stazione. Non sarebbe un episodio isolato. Già tempo fa si segnalavano forzature e dai veicoli in sosta veniva asportato tutto l’asportabile.

Ma stavolta sembra si sia saliti di livello e a sparire sarebbero proprio le macchine parcheggiate.

Sul gruppo Facebook “Pendolari Stazione di Sezze e Priverno” si nota ben chiara l’ansia di chi deve lasciare la macchina e andare a prendere il treno.

Del resto i furti avvengono in pieno giorno. E non c’è da stare tranquilli anche di notte, perché il servizio di illuminazione pubblica non funziona, rendendo la stazione un posto ancora meno sicuro. Dove è facile attaccare le auto, non visti.

Sono in programma delle telecamere ed è allo studio anche di chiudere una parte del parcheggio nuovo con sorveglianza, dobbiamo però valutarne i costi e la loro sostenibilità. Vi terrò informati”, così è intervenuta il sindaco Anna Maria Bilancia, sempre molto attiva sui social e attenta alle esigenze dei suoi concittadini.

A chi le ha chiesto di provvedere all’illuminazione, cambiando le lampadine dei lampioni, ha risposto: “Il motivo purtroppo non è questo, ma un malfunzionamento dell’impianto perché realizzato probabilmente male. Abbiamo un contenzioso serissimo in corso per questa e altre questioni sui lavori del parcheggio della stazione che io spero di risolvere presto”.

E lo sperano anche i pendolari.