lunedì 17 Gennaio 2022

Primarie Pd, complimenti unanimi al segretario Zingaretti: “Uniti si vince”

Il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti è ora segretario del Pd, questo quanto stabilito dalle primarie che si sono tenute ieri. A lui sono arrivati complimenti unanimi dal partito. A partire dagli sfidanti.

“Buon lavoro Nicola, buon lavoro Segretario! Contento di avere contribuito a questa bellissima giornata. Da oggi sempre più fianco a fianco nel PD per l’Italia”, ha twittato Maurizio Martina.

#altrochemacerie”, twitta invece Roberto Giachetti, che si è complimentato per il risultato e per l’alta partecipazione ai seggi.

Arrivano a Zingaretti anche i complimenti di Matteo Renzi: “Quella di Nicola Zingaretti è una vittoria bella e netta. Adesso basta col fuoco amico: gli avversari politici non sono in casa ma al Governo. Al segretario Zingaretti un grande in bocca al lupo. A Maurizio, Bobo e a tutti i volontari grazie. Viva la democrazia”.

Complimenti anche da Matteo Orfini: “Grazie ai nostri fantastici militanti che sono ancora nei seggi per lo scrutinio. Grazie a tutti quelli che hanno votato, scrivendo una fantastica pagina di democrazia. Grazie a Maurizio Martina e Bobo Giachetti. E complimenti a Zingaretti, nuovo segretario del Pd”.

E dall’ex premier Paolo Gentiloni: “Coraggio e generosità straordinari dal nostro popolo. Cerchiamo di meritarceli. Forza e onore. Zingaretti ora può ridare slancio al PD e all’opposizione. Sono certo che chi ha perso oggi farà la sua parte da domani”.

Spicca anche il messaggio di Carlo Calenda: “Complimenti a Zingaretti . Da domani tutti a lavoro per “SiamoEuropei” senza perdite di tempo, divisioni e tatticismi”. E a chi gli chiedeva un partito a se stante, l’ex ministro ha replicato: “E che iniziamo così? Ennesima scissione? Proviamo invece a costruire una grande lista unitaria europeista. Dai stiamo insieme e uniti intorno a idee forti. Senza fare fritti misti e tenendo a distanza chi vuole allearsi con Lega e 5S. Proviamoci. Uniti si vince”.

Lui, Nicola Zingaretti, ha commentato così, via Facebook: Dedichiamo questa vittoria a Greta, la ragazza svedese che lotta per la salvezza del pianeta. Dedichiamo questa vittoria a tutti i ragazzi che il 15 marzo riempiranno le piazze italiane per la salvezza del pianeta. Dedichiamo questa vittoria ai cinque milioni di poveri che soffrono per le ingiustizie e che noi vi giuriamo aiuteremo a riscattarsi. Dedichiamo questa vittoria ai troppi giovani disoccupati che hanno diritto al lavoro, agli studenti e alle studentesse che vengono ignorati. E ora voltiamo pagina!”

Diverse le parole usate nel primo discorso post vittoria: ”Grazie al Pd e al nostro straordinario popolo del centrosinistra che il 4 marzo ha subito una sconfitta devastante, che ha avuto paura, che si è diviso ma quando ha visto una speranza si è rimesso in piedi, è combattivo e oggi ha dato una lezione di democrazia alla nostra repubblica. Il nuovo Pd sarà fondato su due parole: unità e ancora unità. Cambiamento e ancora cambiamento. Questo vorrà dire guardare le persone non dal dirigibile, non da lontano, non dal chiuso delle nostre stanze del potere. Ma nella loro vita concreta”.

Adesso bisogna vedere come la vita da segretario di partito potrà coincidere con quella di governatore della regione Lazio.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img