martedì 9 Agosto 2022

“Pria che sì Enea la nomasse”, 3 giorni a Gaeta dedicati a Dante

Una tre giorni culturale a Gaeta completamente dedicata  a Dante per il 700esimo anniversario della sua morte. “Pria che sì Enea la nomasse” è stata organizzata dai filatelici Pietro Evangelista, Carlo Porzia e Pasquale Pontoriero, in collaborazione con l’associazione culturale “Horus” e si terrà nel Castello Angioino dal 27 al 29 dicembre.

L’apertura di lunedì 27, prevista alle 17, sarà dedicata all’inaugurazione di due mostre: “Ex Libris nella Divina Commedia”, un’esposizione di opere eseguite con tecniche incisorie dall’Associazione Italiana Ex Libris, fondata nel 1986 a Milano e attiva in campo internazionale, con introduzione affidata alla professoressa Maria Maddalena Tuccelli; e “La Divina Commedia”, con opere pittoriche degli allievi artisti del Centro d’Arte “La Ribalta” di Gaeta, presentate dalla dottoressa Alessia Caforio.

L’attivazione di un ufficio postale distaccato, in cui sarà disponibile un annullo speciale figurato dedicato alla manifestazione, aprirà i lavori di martedì 28 dicembre, che culmineranno nel convegno (alle 17) “Gaeta ricorda Dante”, moderato da Pietro Evangelista. Ad intervenire saranno quattro relatori: il giornalista Lino Sorabella, con un’introduzione riguardante il luogo dell’evento; la professoressa Sabina Mitrano, che parlerà del legame tra Dante, Gaeta e l’Italia meridionale; l’analisi del professor Gennaro Tallini sarà invece incentrata sulla figura di Dante nella musica risorgimentale e post-unitaria del 1865, con i casi di Doninzetti, Verdi, Boito e Pacini; mentre il cultore di storia locale, Francesco Del Pozzone, illustrerà il rapporto tra Gaeta e Dante nella storia e nella spiritualità.

L’iniziativa sarà arricchita dall’emissione di un folder filatelico a tiratura limitata e numerata, disponibile anche su prenotazione al 328.4876915, comprendente quattro cartoline rappresentanti opere realizzate dagli allievi del Centro d’Arte “La Ribalta” di Gaeta (Inferno, Purgatorio, Paradiso), e la calcografia di Maria Maddalena Tuccelli, vincitrice del primo premio nell’11° Concorso Internazionale Ex Libris, Biblioteca di Bodio Lomnago.

Le mostre resteranno aperte fino al 29 dicembre, e saranno visitabili durante l’orario di apertura del Castello, dalle 9 alle 18. Tutte le iniziative verranno svolte nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.

CORRELATI

spot_img
spot_img