Due ragazzi di cittadinanza indiana sono stati condannati questa mattina a 2 anni e 3 mesi di reclusione per detenzione e spaccio di bulbi di papavero.

Oggi, 15 marzo, si è svolto l’abbreviato, rito che prevede la riduzione di un terzo di una eventuale condanna, davanti al giudice Giuseppe Cario. Il pubblico ministero Giuseppe Miliano aveva chiesto per i due imputati una pena di 4 anni e 6 mesi per uno e di 4 anni per l’altro. Il gup ha deciso, dopo una breve camera di consiglio, una pena meno severa.

Raman e Suresh Kumar, difesi dall’avvocato Moreno Gullì, avevano dichiarato che la droga, in totale 210 grammi (250 dosi), sarebbe stata da loro utilizzata per sostenere il duro lavoro nei campi. Entrambi i ragazzi sconteranno la pena agli arresti domiciliari. Erano stati arrestati il 27 luglio 2018 a borgo Podgora.