venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Premi alle eccellenze sportive regionali, l’assessore Palazzo: “Sport simbolo di riscatto”

Il Presidente Francesco Rocca

Lo sport è un’eccellenza regionale e chi emerge  va premiato. Il presidente della Regione Lazio Francesco Rocca e l’assessore allo Sport Elena Palazzo hanno consegnato, durante la cerimonia che si è tenuta nella sala Tirreno, le targhe di riconoscimento per le eccellenze sportive. A ritirare i riconoscimenti per il calcio: la Roma Calcio femminile, rappresentata da Betty Bavagnoli e da Gianmarco Migliorati; la Roma Primavera rappresentata dai dirigenti Marco Robino Rizzet e Daniele Iannone; la Roma Calcio a 5, la SS Amatrice, il Montespaccato Calcio femminile, la TottiSoccer Weese Calcio a 8 e Fabrizio Loffreda presidente Lega Calcio a 8. Per la boxe: Mattia Faraoni, campione mondiale kickboxing ISKA e il suo allenatore Gigi Ascani; Pietro Rossetti, campione europeo di pugilato pesi Welter e l’allenatore Italo Mattioli. La cerimonia è stata aperta dal presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca: “Con questa iniziativa – ha detto – vogliamo esprimere il nostro ringraziamento verso chi si è contraddistinto per il raggiungimento di importanti traguardi, veicolando i sani valori dello sport. Le eccellenze sportive del Lazio sono molte, dunque questo sarà certamente il primo di una lunga serie di appuntamenti in cui daremo visibilità a tutti coloro che, grazie a impegno e dedizione, portano in alto il nome della nostra Regione”.
Abbiamo voluto raggruppare diverse discipline sportive sia individuali che di squadra – ha spiegato l’assessore allo Sport e Ambiente Elena Palazzo – l’Amatrice Calcio, ad esempio, che con tenacia e determinazione ha continuato ad allenarsi senza sosta, nonostante la tragedia del terremoto, e che oggi raggiunge l’Eccellenza, rappresenta un bellissimo esempio di resilienza. Lo scudetto conquistato dalla AS Roma femminile è un chiaro messaggio di come le donne nel calcio sappiano esprimersi ai massimi livelli coinvolgendo e appassionando il grande pubblico senza nulla da invidiare agli uomini. La As Roma Primavera e la AS Roma Calcio a 5 testimoniano il grande lavoro che la società sta facendo in questi ultimi anni per coltivare il proprio vivaio di talenti e per promuovere sempre di più un forte spirito di squadra associato ad elevati livelli tecnici. Poi c’è la Weese TottiSoccer, attraverso cui i grandi campioni che hanno fatto la storia continuano ad emozionare. La Lega Calcio a 8, un movimento in continua crescita con 300 squadre iscritte solo a Roma, che rappresenta perfettamente l’impegno per la promozione sportiva. Il Montespaccato Calcio, fortemente impegnato sul fronte educativo e sociale, un vero simbolo di rinascita». “Con Mattia Faraoni e Pietro Rossetti – ha concluso l’assessore – premiamo infine lo sport come simbolo di riscatto e come strumento per trasmettere ai giovani i valori del rispetto delle regole e dell’avversario. Un perfetto antidoto contro il fenomeno del bullismo e della violenza tra i ragazzi”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img