lunedì 30 Gennaio 2023

Pranzo fuori: macedonia o panino? Intolleranza al lattosio: banditi tutti i formaggi?

Torna il consueto appuntamento con le domande che i nostri lettori rivolgono alla nostra specialista in nutrizione, Silvia Maria Rocco.

Gentile dottoressa, svolgo un lavoro che non mi permette di tornare a casa per pranzo, spesso mi fermo alla tavola calda. Faccio bene a preferire una macedonia al classico panino?

Michela, 34 anni

Cara Michela, purtroppo devo dissentire. La macedonia è frutta ed in quanto tale ricca comunque di zuccheri. Certamente è ricca anche di fibra e vitamine, ma scegliere di mangiare esclusivamente una macedonia a pranzo è un errore piuttosto comune. Il pasto non è bilanciato, mancano completamente la quota proteica e quella lipidica. Se proprio le alternative non ti entusiasmano allora cerca di accompagnare la macedonia con uno yogurt greco al 2% di grassi e della frutta secca. Puoi sempre optare per un panino non elaborato con una fonte proteica (tonno, salmone affumicato, bresaola), molte verdure e 3 noci. Meglio ancora se il pane è integrale! Riequilibrerai in tal modo il pasto e la quota proteica giornaliera.

Gentile dottoressa, mi è stata diagnosticata da poco un’intolleranza al lattosio. Mi hanno consigliato di eliminare definitivamente dalla mia alimentazione tutti i formaggi, che adoro! È corretto?

Erica, 16 anni

Cara Erica, sicuramente non appena viene diagnosticata l’intolleranza al lattosio, la prima azione è eliminare i latticini dall’alimentazione. Non definitivamente però! Anzi, questi a poco a poco andrebbero reintrodotti, sotto la giuda di un esperto, per permettere all’organismo di tollerare al meglio il lattosio. Inoltre è bene sapere che alcuni formaggi contengono lattosio in minime quantità, come ad esempio tutti quelli stagionati. Infatti durante la stagionatura il lattosio si trasforma in acido lattico. Ne sono un esempio il Parmigiano reggiano, il Pecorino molto stagionato, la provola dolce affumicata. Questi formaggi possono essere consumati in dosi moderate anche dagli intolleranti, premettendo che le dosi tollerate sono estremamente soggettive. Ti consiglio di iniziare con un formaggio per volta in piccole quantità, che andranno lentamente ad aumentare.

CORRELATI

spot_img
spot_img