porto di Gaeta

Le banchine dello scalo commerciale di Gaeta si confermano un gateway indispensabile per la competitività delle imprese nel territorio del sud pontino e non solo.

E’ stato ultimato l’imbarco di una nota società produttrice di calce, che grazie al porto ha avviato un’operazione di esportazione verso l’Africa.

L’apertura ai mercati mondiali è stata messa in moto tramite la locale azienda Intergroup, che ha curato il ciclo logistico e l’imbarco sulla nave “Bothnia”, e l’agenzia marittima Lellimar, storico marchio del basso Lazio.

Una “porta” in connessione con il resto del mondo che fa di Gaeta il traino fondamentale per l’economia dall’alta Campania a Roma e dal Molise all’Abruzzo.

In un periodo di crisi, le merci vengono esportate in maniera rapida ed efficiente.