porto-Ponza

Escavatori a lavoro su un sentiero a Ponza che sarebbe gravato da vincoli paesaggistici.

Sull’isola, tra le località Giancos e Santa Maria, c’è un sentiero battuto che si innesta su una strada provinciale e che conduce ad un gruppo di abitazioni. Un sentiero antico, ricoperto di macchia mediterranea. Al suo posto l’amministrazione comunale avrebbe voluto già in passato realizzare una strada, ma non sarebbe stato possibile ottenere le autorizzazioni perché la zona è sottoposta a vincoli paesaggistici e sarebbe necessaria una variante al piano regolatore generale che non prevede una strada in quel punto.

Le ruspe però in questi giorni sono all’opera per ampliare il sentiero. Il sindaco Piero Vigorelli, l’11 maggio scorso,  ha firmato un’ordinanza d’urgenza per pericolo pubblico perché sulla via insiste la vegetazione spontanea ed è necessario creare una fascia di sicurezza contro gli incendi. Inoltre una delle abitazioni è raggiungibile soltanto attraverso numerosi scalini ed è importante quindi ripristinare la strada rurale che già “ha una larghezza sufficiente per il transito degli automezzi di piccole dimensioni” per il passaggio dei mezzi di soccorso. L’intervento riguarda la pulizia, il livellamento e una adeguata regimentazione delle acque piovane.

Un movimento che però non è passato inosservato ai carabinieri di Ponza che hanno terminato gli accertamenti  e che starebbero preparando un’informativa da inviare alla procura di Cassino per valutare la legittimità dei lavori.