Si svolgerà a Ponza, dal 24 al 27 settembre prossimi, la seconda edizione del Festival Corti sul Mare, per l’organizzazione di Ovidio Martucci.

Nomi di spicco, come al solito, tra i premiati. Uno su tutti quello del regista romano Mirko Alivernini.

L’opera che gli vale questo importante riconoscimento è “Poveglia l’isola maledetta”, docufilm realizzato con la produzione di E.P.P.I Entità Parallele Paranormale Investigation e la collaborazione della RIFF SERVICE (supporto tecnico) e di Giovanni Fabiano e Maria Castaldo della Fabiano&Castaldo Editori.

La prima assoluta dell’opera avverrà il 26 settembre alle 18.00, proprio nella rassegna di Ponza. Si tratta di una inchiesta-documentario sul mondo del paranormale, ambientata sull’isola di Poveglia, nota anche come l’isola dei fantasmi.

L’isola, infatti, completamente disabitata, si trova a sud della laguna di Venezia tra la costa e il porto di Malamocco, lungo il canal Orfano ed è portatrice di una fama sinistra. Si racconta che il suo territorio sia infestato dai fantasmi delle anime inquiete che l’hanno abitata nel corso dei secoli.

Protagonisti del docufilm “Poveglia l’isola maledetta”, girato interamente da Mirko Alivernini con lo smartphone, attraverso una metodologia a doppia intelligenza artificiale, sono Alessandro De Benedetto e Roberta Destradi.

Di seguito il trailer del film.