Pontinia
Il Comune di Pontinia

“L’istituzione di una apposita Commissione che vigili l’operato della struttura amministrativa che si occuperà del recupero del totale dei crediti che vantiamo che ammonta a oltre 11 milioni”. Questa la proposta fatta dai consiglieri di minoranza Paolo Torelli, Daniela Lauretti e Simone Coco in seno al consiglio comunale di Pontinia.

Una proposta che deriva da una delibera, la 38/2020, nella quale si certifica un disavanzo, da parte delle casse comunali, di 3.112.689 euro, da recuperare in 15 anni attraverso economie o maggior risparmi, per una media di 207.512 euro all’anno.

“Una proposta – spiegano i tre consiglieri – fatta nell’ottica della leale collaborazione Giunta/Consiglio, la prima con funzione di amministrare, il secondo di controllare”.

E ancora: “Il Comune è la casa di tutti i cittadini e noi non vogliamo restare passivi di fronte ad una mole così grande di passività. Il problema affonda le radici nelle precedenti consiliature. È arrivato il momento di affrontarlo. Non solo perché tale mole di crediti non riscossi è elevata, ma anche e soprattutto per onorare tutti coloro, cittadini e imprese, che finora hanno sempre rispettato i propri impegni o pagato regolarmente le tasse con/al Comune”.