Cessna precipitato

Si terrà domani mattina l’autopsia sui corpi dei due uomini morti nell’incidente aereo sull’Appia a Pontinia. Questa mattina il sostituto procuratore Simona Gentile ha affidato l’incarico al medico legale Filippo Milano che effettuerà l’esame autoptico.

Una verifica è necessaria per escludere altre cause della morte di Umberto Bersani, di Sonnino, ma residente a Terracina, e del pilota Antonio Belcastro, residente invece a Sermoneta, rispetto a quella che sembra più ovvia, ovvero le gravissime lesioni riportate nell’impatto. L’unico indagato per il momento è la persona che si è occupata del programma di volo e l’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.

Alla nomina questa mattina erano presenti i suoi avvocati, Luigi Di Mambro e Cristiano Montemagno, ma anche il figlio di Belcastro, che ha voluto esserci.

Sul velivolo, il Cessna 182 precipitato, intanto sono state raccolte le prime informazioni. Non avrebbe avuto anomalie o disfunzioni e sarebbe stato da poco visionato. Quando sarà possibile saranno poi ascoltati i tre superstiti, ancora ricoverati, e saranno nominati i consulenti che cercheranno di capire la dinamica e le cause della tragedia.