cocaina

Era stato trovato in possesso di 300 grammi di cocaina e di munizioni, dopo che alcuni vicini aveva sentito esplodere colpi da arma da fuoco. Oggi A.P., 50 anni, di Pontinia, è stato condannato a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Il rito abbreviato, che prevede la riduzione di un terzo di una eventuale pena, si è svolto davanti al giudice per l’udienza preliminare Pierpaolo Bortone. Il pubblico ministero Valerio de Luca ha chiesto 8 anni di reclusione. Dopo la discussione dell’avvocato Domenico Oropallo il giudice ha condannato l’imputato a 3 anni e 8 mesi.

Il primo aprile 2018 i carabinieri sono intervenuti in un’abitazione dopo l’allarme lanciato da alcuni residenti. Grazie alla perquisizione sono stati trovati 4 bossoli calibro 45, 1 colpo calibro 45, 10 colpi calibro 40 di cui uno con ogiva di piombo. E ancora 240 grammi di polvere bianca, 122 grammi di cocaina in un pezzo solido e 8 grami di marijuana. Inevitabili erano scattate ai polsi dell’uomo le manette. L’uomo, che era ancora in carcere questa mattina, è tornato a casa. Il giudice gli ha infatti concesso gli arresti domiciliari.