Carlo Medici

Il giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Latina, Giorgia Castriota, ha disposto l’archiviazione dell’indagine a carico, tra gli altri, del sindaco di Pontinia, Carlo Medici.

L’archiviazione, disposta su richiesta del pubblico ministero Giuseppe Bontempo, rende giustizia nella vicenda che il sindaco di Pontinia ha potuto chiarire nel corso dell’interrogatorio che ha reso al pubblico ministero, assistito dagli avvocati Marco Rossi e Dino Lucchetti.

“Nessun elemento risultante dalle indagini consente di affermare che Medici Carlo e … (omissis) nell’affidare, di fatto, all’avvocato (omissis) il compito di predisporre gli atti del Comune propedeutici alla esternalizzazione del servizio di riscossione dei tributi, fossero in alcun modo consapevoli dei rapporti parallelamente intercorsi tra … (omissis) ed alcuni rappresentanti delle società (omissis) interessate all’appalto”.

L’inchiesta Telonai era scattata lo scorso anno sollevando un caso di corruzione al Comune di Pontinia.

Al centro, la gara per l‘affidamento del servizio di riscossione tributi, che sarebbe stata pilotata ad arte, in cambio di favori.

Con l’accusa di corruzione, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, falso ideologico e truffa ai danni dello Stato, erano state state arrestate 6 persone poste agli domiciliari, mentre ben 12 in totale risultavano indagate.