Il Comune di Pontinia

Il caso Subiaco approda in consiglio comunale a Pontinia. Dopo i ripetuti solleciti arrivati dalla minoranza, oggi è stato rivisto l’ordine del giorno del consiglio in programma il 16 ottobre. 

Il primo punto sarà la sostituzione di Luigi Subiaco, consigliere comunale oltre che assessore, ora agli arresti domiciliari per l’indagine Telonai. Il Prefetto infatti lo ha sospeso, e pertanto entrerà in consiglio al suo posto il primo dei non eletti della lista CondividiAmo Pontinia. 

È probabile che questo passaggio tecnico apra un dibattito. 

La minoranza infatti ha chiesto al sindaco di riferire in aula, cosa che Carlo Medici al momento non sembra intenzionato a fare. Non per scortesia ma perché, dice, c’è la magistratura che sta lavorando e nulla da dire rispetto a quanto già emerso. E infatti non risultano comunicazioni del sindaco.

Almeno per ora quindi potrebbe essere solo un punto tecnico, nulla esclude poi che l’evoluzione della seduta possa prendere un’altra piega. 

Su tutto questo potrebbe intervenire il tribunale del Riesame: se infatti cessasse la misura coercitiva, verrebbe meno anche la sospensione, e Luigi Subiaco resterebbe comunque consigliere.

Diverso il discorso relativo all’assessorato, infatti se anche cadesse la sospensione rimane valida  la revoca delle deleghe disposta dal sindaco Carlo Medici.