Pontinia
Il Comune di Pontinia

Pontinia, centrodestra in fermento in vista delle amministrative del 2021.

Il sasso lanciato dal coordinatore locale di Fratelli d’Italia, Massimiliano Antelmi, non sembra essere caduto nel vuoto. La reazione di Forza Italia non si è fatta attendere sottolineando come il dialogo dovrebbe avvenire nelle sedi opportune e non per cercare visibilità.

In tal senso si inseriscono le parole del consigliere comunale a Pontinia ed esponente di Forza Italia, Daniela Lauretti.

“Sono felice di apprendere dai quotidiani che Antelmi è “pronto al dialogo”, e che vuole un centrodestra unito, perché nella riunione della scorsa settimana, alla nostra proposta di sottoscrivere tutti insieme un programma per Pontinia e dei criteri condivisi per individuare il candidato sindaco e i candidati consiglieri ci ha risposto che ci avrebbe pensato, ed è stato l’unico a non esprimere la propria opinione durante tutta la riunione, respingo con fermezza l’accusa che nel mondo del centrodestra di Pontinia “ancora tutto tace” perché corrisponde al falso”.

Parole chiare, non suscettibili di interpretazioni che di fatto mettono un freno a possibili quanto inutili corse in avanti.

Se l’unità deve esserci non può ridursi a sterili appelli, che nei recenti casi di terracina e Fondi, si sono conclusi con una spaccatura del centrodestra.

“Forza Italia c’è, ha tutta l’intenzione di andare unita con Lega, Fratelli d’Italia e chi vorrà condividere questo progetto ma senza diktat, e come ho ribadito più volte, si devono scegliere persone “candidabili”, ovvero competenti e che amino il proprio paese e non si mettano insieme solo per sconfiggere il nemico perché poi, se si vince, bisogna anche e soprattutto governare; solo facendo squadra si può creare una Pontinia 4.0. Credo che queste tattiche da prima Repubblica – coclude la Lauretti – non servano a nulla e non entusiasmano proprio nessuno, Antelmi si sieda al tavolo e cerchi di costruire qualcosa con noi”.