mercoledì 5 Ottobre 2022

Pontinia, ancora avvolta nel mistero la storia dell’uomo trovato morto in un container

Comincia a diradarsi la nebbia che avvolge la storia del corpo trovato senza vita all’interno di container in una azienda agricola di Pontinia.

I carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Latina avrebbero trovato, accanto al cadavere, uno smartphone. L’analisi degli esperti potrebbe aiutare a capire come ci sia finita quella persona, di circa 30 anni, in quel container frigo, che conteneva angurie e che da Civitavecchia è arrivato presso l’azienda di via Tomarone, lungo la Migliara 47.

E’ ormai stato ricostruito dagli inquirenti l’itinerario del container, una volta arrivato a Civitavecchia. Resta da capire cosa potrebbe essere successo prima della partenza. L’ipotesi che si fa avanti è quella del tentativo di immigrazione clandestina andato male.

Intanto è stato disposto l’esame autoptico. La causa della morta sembrerebbe il freddo, visto che non c’erano segni di violenza evidenti sul corpo, ma solo il medico legale potrà fugare ogni dubbio.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img