Diventa realtà, almeno nel tratto ricadente il Comune di Aprilia, l’installazione delle fototrappole.

Una decisione assunta a seguito del costante abbandono indiscriminato di rifiuti lungo la strada nonostante sia quasi quotidiane le operazioni di rimozione dei rifiuti da parte di Anas lungo tutto il tratto di competenza della S.S. 148 Pontina.

Le immagini saranno trattate dalla stessa polizia locale al fine di identificare e perseguire i trasgressori.

Intanto prosegue, lungo le piazzole di sosta della statale, l’attività di Anas per l’installazione delle reti contro lo sversamento dei rifiuti nei terreni limitrofi al piano viabile.

Tali aree, infatti sono diventate delle vere e proprie discariche a cielo aperto e rappresentano non solo il degrado per la sede stradale e le aree circostanti, ma anche un serio pericolo per la sicurezza della circolazione veicolare e per la salute pubblica.

Anas ricorda che l’abbandono dei rifiuti in strada è reato e il divieto di abbandono di rifiuti è contenuto nel testo unico sull’ambiente all’articolo 192 che si applica ad ogni genere di rifiuto, liquido o solido, lasciato sul ciglio della strada o nel sottosuolo.