giovedì 23 Settembre 2021
spot_img

Ponte sul fiume Garigliano, approvato l’ordine del giorno di Forza Italia in consiglio regionale

Anche la regione Lazio parteciperà alle spese per il ripristino del ponte sul fiume Garigliano.

Durante la seduta di questa mattina, infatti, l’assemblea ha votato a favore dell’ordine del giorno che impegna, almeno formalmente, gli organi regionali ad assistere le province di Latina e Caserta che parteciperanno alle spese, stimate in due milioni di euro, per il ripristino dell’importante infrastruttura.

“Non posso che esprimere massima soddisfazione – ha detto il capogruppo degli azzurri in consiglio Giuseppe Simeone – per l’approvazione dell’ordine del giorno che ho presentato, a firma di tutto il gruppo di Forza Italia, al cosiddetto Collegato al bilancio 2021 con cui si impegnano il presidente e la giunta regionale a mettere in atto ogni azione necessaria per compartecipare alle spese necessarie ai lavori finalizzati alla riapertura in sicurezza del Ponte sul Garigliano”.

Ricordiamo che la chiusura del ponte è stata disposta dalla Provincia di Latina ad aprile 2021 a causa della mancanza di sicurezza della infrastruttura. Una scelta inevitabile che, però, costringe i cittadini che devono spostarsi dalla provincia di Latina a quella di Caserta a fare un giro molto largo, visti anche i lavori che l’Astral ha iniziato su via delle Terme di Suio

La competenza sul ponte ricade su entrambe le province che hanno stabilito di collaborare per trovare una soluzione rapida.

Un primo progetto di fattibilità Tecnica ed Economica, redatto dalla “AZ Srl Società di Ingegneria”, prevede una stima economica pari a circa 2milioni di euro totali, ed è stato approvato dalla Provincia di Latina. Tecnicamente l’intervento prevede la sostituzione dell’impalcato e la manutenzione straordinaria delle pile e delle spalle. Ogni Provincia stanzierà, quindi, circa 1 milione di euro.

In questo contesto – conclude Simeone – ferma restando l’impossibilità della provincia di Latina di provvedere facendo leva solo sul proprio bilancio allo stanziamento di tali risorse, risulta essere indispensabile che la Regione Lazio si faccia parte responsabile nella risoluzione delle problematiche inerenti i territori di competenza. Con questo ordine del giorno abbiamo compiuto un piccolo ma sostanziale passo avanti in tal senso ora vigileremo affinché l’impegno assunto trovi presto concretizzazione”.

CORRELATI

spot_img
spot_img