sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

“Pole Pole”, fa tappa a Gaeta il tour in barca a vela per ragazzi autistici

Utilizzare la barca a vela e il mare come spazio fisico e mentale nel quale favorire l’autostima e l’autonomia dei ragazzi autistici di tutta Italia.

E’ il progetto educativo del pedagogista e scrittore Andrea Contini. Con l’imbarcazione “Pole Pole” farà tappa a Gaeta il prossimo 2 maggio alle 19.

Ospite della parrocchia di Santo Stefano protomartire, illustrerà i vantaggi di questa pratica d’inclusione. Insieme al fotografo Emanuele Dello Strologo e allo skipper Gianpaolo Marino, ripercorrerà soprattutto le emozioni vissute durante il tour.

A bordo della “nave studio” sono saliti ad ogni porto due giovani di età compresa tra i 15 e i 35 anni, in concomitanza di ciascuna delle 16 tappe che costituiscono il viaggio da Sanremo a Trieste.

Prendendo alla lettera la locuzione “essere sulla stessa barca”, Andrea Contini e la psicoterapeuta Laura Cerri hanno offerto ai ragazzi molteplici opportunità: disporre di un diario di bordo e di una carta nautica personalizzata, acquisire comportamenti eco sostenibili tra cui la riduzione del consumo dell’acqua, l’alimentazione sana e la riduzione dei rifiuti, recuperare ritmi di vita più lenti e tranquilli rispetto a quelli abituali.

“Siamo molto interessati ad ascoltare dal vivo il racconto di questa particolare e bellissima esperienza – ha commentato Don Stefano Castaldi, sacerdote della parrocchia di Santo Stefano protomartire a Gaeta – Invitiamo a partecipare quanti hanno a cuore la ricerca di un contatto più dialogico con l’immenso mondo interiore degli autistici. Sarà un incontro che ci arricchirà spiritualmente”.

Francesca De Meo
Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img