E’ stato raggiunto un accordo sulla vertenza Heinz Italia Plasmon, dopo che il 19 settembre scorso l’azienda l’alimentare aveva formalmente aperto una procedura di riduzione del personale per 204 lavoratori nei tre siti di Milano, Latina e Ozzano Taro. ll numero finale degli esuberi viene così ridotto a 116 per la gestione dei quali sono stati concordati vari strumenti di tutela: Cassa integrazione straordinaria da richiedere in tempi brevi, permessi parzialmente retribuiti, un servizio d’outplacement per favorire la ricollocazione sul mercato del lavoro ed eventualmente anche il Contratto di solidarietà difensiva. Concordata inoltre una politica di congrui incentivi economici a favore dei volontari all’uscita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =