giovedì 27 Gennaio 2022

Pietra tombale sulla Roma-Latina: gara da rifare. Imprenditori al palo

Pietra tombale sulla Roma-Latina. Il Consiglio di Stato ha stabilito che bisogna ripetere la gara che aveva aggiudicato al Consorzio Stabile Sis il compito di realizzare l’Austrada Roma-Latina e di gestirla.

Insomma, la gara va ripetuta. Questo grazie al ricorso  presentato dalla cordata guidata da Salini-Impregilo e di cui fanno parte Astaldi, Ghella e Pizzarotti.

Ribaltato dunque il primo verdetto del TAR.

È altamente probabile che questa pronuncia mette definitivamente in archivio l’intero pregetto. Per gli anni che richiederà fare una nuova gara, per i tempi che renderanno vetusto il progetto attuale, che ne ha già troppi.

E perché poi i fatti di Genova insegnano che un imprenditore, una cordata di imprenditori o un colosso in Italia rischia di vedersi annullata la concessione da un momento all’altro (non stiamo qui a parlare di responsabilità).

E bisogna vedere, fatte queste premesse, quale privato avrà tempo e voglia di investire sulle infrastrutture in Italia. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img