sabato 3 Dicembre 2022

Pestata dalla sorella della sposa ed abbandonata in strada a Prossedi. L’incredibile storia

Sono stati alcuni passati ad allertare i carabinieri della compagnia di Prossedi: persone che hanno visto una donna, vestita in abito da cerimonia, chiaramente disorientata e tumefatta, mentre camminava a bordo strada.

La segnalazione lungo la SS 156 dei Monti Lepini, al confine tra le province di Frosinone e Latina. Poco prima delle 22 di giovedì sera infatti, più di una segnalazione giunta dai passanti al 112, indicava la presenza di una donna a bordo strada con gli indumenti strappati, tumefatta in volto e visibilmente stordita.

Sul posto, oltre ai carabinieri, sono accorsi anche i sanitari del 118 con una ambulanza ed un’auto medica.

Ancora nei paraggi, la donna, che si è poi scoperto essere residente a Giuliano di Roma, era effettivamente vestita come se dovesse partecipare ad una cerimonia. L’abito, però, era visibilmente malconcio; non solo, sul volto portava i segni di una colluttazione.

Ai soccorritori ha raccontato una storia sconcertante: invitata ad un banchetto di nozze, vi aveva appena partecipato, in un locale non lontano dal luogo nel quale è stata ritrovata. Durante la festa avrebbe litigato con una persona in particolare, la sorella della sposa, da qui le sue condizioni. Durante il viaggio di ritorno a casa, evidentemente ospite in auto di qualcuno, era stata abbandonata per strada.

Sottoposta a controllo presso l’ospedale di Frosinone, le sue condizioni sono state giudicate buone, tanto che è potuta tornare a casa.

Sul caso indagano i carabinieri.

CORRELATI

spot_img
spot_img