domenica 23 Giugno 2024
spot_img

Pesca di frodo al largo delle coste pontine: l’intervento dei carabinieri

Un’importante iniziativa di vigilanza è stata condotta dalla Motovedetta dell’Arma dei Carabinieri di Gaeta, focalizzata sulla protezione dell’ambiente marino nei golfi di Gaeta e presso le Isole Pontine. L’operazione si è concentrata su pratiche dannose quali la pesca di frodo, che compromette gravemente la biodiversità marina.

Rilevamento di Trappole Illegali tra Ponza e Ventotene

Il personale della Motovedetta ha individuato delle trappole illegali tra le isole di Ponza e Ventotene. Questi dispositivi, occultati sotto false palme galleggianti che servono da segnalatori, sono stati progettati per attirare i pesci in superficie e catturarli. Queste trappole non solo pregiudicano la vita marina ma rappresentano una minaccia concreta per le specie a rischio come le tartarughe marine.

Implicazioni per la Sicurezza Nautica

Oltre al danno ambientale, queste trappole illegali presentano seri rischi per la navigazione. Le reti associate possono facilmente intrappolare le eliche delle barche, mettendo a rischio l’incolumità degli equipaggi e causando danni alle imbarcazioni. La situazione richiede una vigilanza marittima incrementata per evitare incidenti e garantire la sicurezza delle acque.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img