Home Cultura Per Don Simone Di Vito, parroco di Sant’Albina la cittadinanza onoraria a...

Per Don Simone Di Vito, parroco di Sant’Albina la cittadinanza onoraria a Minturno

0

di Daniela Pesoli – Don Simone Di Vito, per 31 anni parroco della chiesa di Sant’Albina di Minturno, diventa cittadino onorario della città dove per tanto tempo ha svolto la sua attività pastorale.

Il conferimento della cittadinanza onoraria avverrà nel consiglio comunale di Minturno convocato per sabato 14 dicembre alle 10.30.

Don Simone, nato a Coreno Ausonio nel 1948 e ordinato sacerdote nel 1972, ha lasciato la guida della chiesa di Sant’Albina ad ottobre 2018 presentando le dimissioni, un gesto che fu ritenuto clamoroso ma che il sacerdote giustificò così: “Sono finalizzate a velocizzare un rinnovamento, a garantire un nuovo slancio all’attività pastorale della comunità che ho servito per 31 anni. Ha deciso di farsi da parte un Papa, Benedetto XVI, perché non può fare altrettanto un parroco di periferia?”.

Raccontò anche di aver maturato la decisione qualche mese prima mentre era in ginocchio davanti all’immagine sacra della Madonna di Czestochowa, in Polonia. “Ho chiesto a Maria – disse – di illuminarmi sul mio mandato”.

Un parroco molto amato dai fedeli e impegnato nel sociale, che ha portato avanti numerose battaglie per la legalità.

Spesso si è anche scagliato contro la politica, come quando denunciò il silenzio sulle considerazioni della commissione parlamentare antimafia che, nel 2018, indicò il sud pontino zona di presenza delle organizzazioni criminali.

Exit mobile version