domenica 29 Gennaio 2023

Paolo Censi trovato morto nel suo studio, si indaga sull’ipotesi suicidio

L’avvocato Paolo Censi è stato ritrovato morto nel suo studio di piazza Buozzi questa mattina, poco dopo le nove. Sono state le persone dell’ufficio accanto ad avvertire i soccorsi e la polizia che hanno trovato il noto penalista riverso in una pozza di sangue con una ferita alla tempia.

L’ipotesi più accreditata, secondo quello che riporta la Polizia di Stato, è quella del suicidio. L’avvocato è uscito di casa intorno alle 7.30 e una volta arrivato al suo studio non si è nemmeno levato di dosso il soprabito: è stato ritrovato seduto alla sua scrivania con ancora l’impermeabile e con accanto la pistola.

La Polizia di Stato e il personale della squadra mobile continuano le indagini.

Paolo Censi è un avvocato molto noto e stimato a Latina, è stato anche presidente della Camera Penale e ha fondato un movimento politico Prima Latina.

IL RICORDO DI FRANCESCO MISCIOSCIA – “Abbiamo studiato insieme al liceo classico, era un personaggio molto eclettico, un professionista ha avuto il senso del dovere che si è sempre distinto nella sua attività. Era anche un grande sportivo e appassionato di golf. E’ stato un buon padre di famiglia e nei momenti liberi si dedicava molto intensamente ai suoi familiari”.

CORRELATI

spot_img
spot_img