Home Economia Panorama scappa da Latina Fiori; la Uiltics chiede chiarezza

Panorama scappa da Latina Fiori; la Uiltics chiede chiarezza

0

“Panorama comincia a portare via le merci prima di aprire un confronto serio con la forza lavoro che per anni ha lavorato con professionalità su Latina”, questa l’accusa mossa dalla Uiltucs Latina, per bocca di Gianfranco Cartisano, nei confronti dell’azienda che si appresta a lasciare Latina senza essersi confrontata coi lavoratori.

“Ancora ad oggi – continua il comunicato – l’obiettivo di Panorama è quello di avere benefici con gli ammortizzatori sociali non rispondendo alle esigenze e domande dei lavoratori di Latina, i quali su dichiarazione di Panorama, il prossimo 30 settembre lasceranno il sito di Latina presso il C/Commerciale Latina Fiori”.

“Panorama non può ancora desistere e prendere tempo – continua Cartisano – sulle maestranze addette; ancora oggi annuncia tranquillità attraverso una probabile permanenza con il marchio all’interno del centro: falsità. Non esiste un documento; ad oggi c’è solo una disdetta prodotta da Panorama.

Per la Uiltucs Latina non è accettabile usare metodi finalizzati a trarre profitto sino agli ultimi giorni di chiusura, se esiste un accordo con la proprietà del centro commerciale sulla permanenza futura, il Gruppo Panorama dovrebbe esibirlo e dichiarare ufficialmente ai lavoratori e non dichiararlo a spot e slogan nelle corsie dell’Ipermercato”.

“I lavoratori le lavoratrici di Panorama Latina vogliono chiarezza e risposte immediate”. L’unica certezza, secondo Cartisano, è la disdetta del contratto di affitto con la proprietà del centro commerciale, la quale ha dichiarato che “Panorama non rappresenta più per loro un valido interlocutore”.

“Continuare a fare vendite, svuotare l’Ipermercato asserendo falsa tranquillità, non è il percorso giusto, Panorama deve rispondere ai lavoratori e lavoratrici che chiedono risposte, non continuare a mentire per fare profitto ed approfittare degli ammortizzatori sociali sino all’ultimo giorno su Latina”.

“Nel settore alimentare – conclude la nota della Uiltucs – non c’è crisi, per cui ancora continuare a chiedere ammortizzatori sociali significa sfruttamento dei benefici e cattiva gestione dell’attività nel centro commerciale.

Exit mobile version