Adriano Palozzi si è visto revocare gli arresti domiciliari.

L’istanza presentata dall’ avvocato Francesco Scacchi, legale del consigliere regionale sospeso a seguito delle note vicende sullo Stadio della Roma, è stata accolta.

Ad annunciarlo con un post su facebook, acclamato da tanti che gli danno il bentornato, è lo stesso Palozzi, che pubblica un’immagine che recita “A volte nella vita tutto fila liscio e a volte accadono imprevisti, l’importante è saper reagire trasformando i problemi in opportunità”.

A cui aggiunge: “Più forti di tutto! Più forti di prima e a testa alta! Vi abbraccio forte!!!”,

Per Palozzi è stato disposto l’obbligo di firma ma i vincoli che gli impedivano di tornare a pieno titolo in consiglio regionale sono caduti.

Questo significa che in qualsiasi momento Palozzi può tornare sedere in consiglio sancendo di fatto la fine dell’esperienza di Roberta Angelilli, ex parlamentare europea, che, in qualità di prima dei non eletti, aveva fatto il suo ingresso alla Pisana qualche mese fa aderendo poi al gruppo guidato da Stefano Parisi.

Per Forza Italia alle prese con le evidenti spaccature interne, emerse con evidenza anche durante l’ultimo consiglio regionale convocato per discutere la sfiducia, mancata, al presidente Zingaretti il ritorno di Palozzi qualche problema potrebbe crearlo.

Resta da comprendere infatti quale sarà la posizione di Andriano Palozzi una volta rientrato alla Pisana.

Se deciderà di tornare come nulla fosse a sedere tra i banchi di Forza Italia o prenderà in considerazione altre ipotesi.

Su tutto poi pende il ricorso al Tar presentato per riprendersi il ruolo di vice presidente del consiglio regionale del Lazio oggi ricoperto da Pino Cangemi.

Che dire, si profila un Natale caldo per il consiglio regionale ed i colpi di scena potrebbero non mancare.