martedì 23 Aprile 2024
spot_img

Pallamano serie A1 femminile – Quattro giocatrici dell’HC Cassa Rurale Pontinia convocate in Nazionale

Il campionato di pallamano femminile di serie A1 è fermo per dare spazio alle squadre Nazionali impegnate nelle qualificazioni agli Ehf Euro 2024 e nelle altre competizioni internazionali. Sono quattro le giocatrici dell’HC Cassa Rurale Pontinia che hanno risposto alla chiamata delle rispettive selezioni: per l’Italia sono state chiamate Luisella Podda, Lucila Stettler ed Eleonora Colloredo, attuale leader della classifica delle migliori realizzatrici mentre Roa Mkadem, portiere del Pontinia, ha risposto alla chiamata della sua Tunisia. L’Italia ha già affrontato Francia e Slovenia rimediando due sconfitte ma si sta preparando alla sfida del 29 febbraio in Lettonia e poi, il 3 marzo, a Chieti. Le giocatrici del Pontinia coinvolte sono alcune delle protagoniste della cavalcata che sta portando la squadra guidata da Antonj Laera e Giovanni Nasta verso i vertici della classifica del massimo campionato nazionale di pallamano. Nella lista delle convocate c’è anche Giulia Conte, storica giocatrice del Pontinia che qualche mese è stata ceduta al Mezzocorona.

«Sono molto contenta di aver avuto questa opportunità e spero di dimostrare il meglio in questo percorso in Azzurro, devo anche dire che sono molto emozionata perché avevo avuto una convocazione in passato ma indossare la maglia azzurra è sempre un grande onore – spiega la Colloredo – Cercherò di dare il meglio di me e spero di riuscirci. Ci tengo a ringraziare la squadra perché senza le mie compagne del club tutto questo non sarebbe stato possibile».

Soddisfatta anche Luisella Podda. «Questa convocazione è molto importante per me, soprattutto perché non ho potuto esserci nelle ultime esperienze contro squadre di altissimo livello, anche perché questa fase delle qualificazioni è molto importanti per noi – aggiunge Luisella Podda – felice per la riconferma perché ogni volta che vesto la maglia azzurra è un’emozione ed è anche la testimonianza dei sacrifici di tanti anni: mi sento bene e spero di dare il mio contributo alla squadra. I miei miglioramenti li devo al grande lavoro che sto facendo con il club che mi sta dando un contorno importante: la mia presenza in Nazionale non è solo un fatto personale ma arriva da un discorso più ampio con le compagne di squadra e con lo staff tecnico della mia società».

Tra le Azzurre c’è Lucila Stettler, anche lei giocatrice del Pontinia. «Sono sempre molto felice quando posso rispondere alle convocazioni perché questo vuol dire che il lavoro paga sempre – chiarisce Lucila Stettler – con un gruppo così giovane il mio ruolo è quello di portare un po’ di esperienza e, quando mi toccherà scendere in campo, darò sempre il massimo. A Pontinia mi trovo bene, sono contenta della scelta che ho fatto, forse non siamo state ancora in grado di dimostrare il nostro potenziale ma il campionato è ancora lungo e sono convinto che potremo ottenere buoni risultati per centrare gli obiettivi che la società s’è imposta».

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img