Home Cori Tutto secondo pronostico al palio Madonna del Soccorso 2022 di Cori

Tutto secondo pronostico al palio Madonna del Soccorso 2022 di Cori

0

Il primo Palio dopo la pausa imposta dal Covid 19 lo vince Porta Ninfina, che va così ad arricchire la sua già lunga serie di vittorie. Con sette anelli il rione rosso-blu porta a casa il Palio Madonna del Soccorso 2022 (realizzato da Galileo Chiominto), lasciando indietro, appaiate a tre anelli ciascuna, le due rivali, Signina e Romana. Marco Toselli, Pino Cappelletti, Giovanni Martufi e Massimo Toselli sono stati i cavalieri vittoriosi, gli eroi di un pomeriggio caldo e appassionante e poi di una serata di festeggiamenti nella taverna di Porta Ninfina.

Da sottolineare, quanto a presenze, il dato più alto registrato dall’anno 2000 con oltre 2.000 persone a gremire spalti e piazza: ampio successo quindi per l’organizzazione dell’Ente Carosello e dimostrazione, qualora ce ne fosse stato bisogno, che la manifestazione è molto amata dai coresi e la gente ha avuto grande voglia, dopo due anni, di tornare a vivere la magia del Carosello e tifare per la propria Porta.

Arriva così al giro di boa il Carosello Storico dei Rioni di Cori, atteso dal 2019 e tornato, come si diceva, con molta partecipazione da parte di coresi e turisti. Una giornata di grandi emozioni e grande festa per tutti, contradaioli, volontari, cittadini e curiosi. Un appuntamento iniziato in piazza della Croce con l’avvio del corteo storico in costumi rinascimentali che, tra gli applausi del pubblico, ha attraversato Cori e raggiunto il campo di gara allestito in piazza Signina. Qui, dopo l’esibizione degli sbandieratori, ha avuto inizio l’appassionante gara tra i cavalieri che dovevano infilare, con pugnale di legno a punta d’acciaio, un anello di metallo pendente da una staggia posta a circa metà del rettilineo da percorrere.

LA CRONACA

Quattro le corse, per ognuna delle quattro carriere, a disposizione di ciascuno dei tre concorrenti di ogni Porta i quali devono anche saper controllare l’entusiasmo dopo aver infilato l’anello che, per essere validamente assegnato, deve essere mantenuto sulla punta del pugnale per una distanza minima dalla staggia. I cavalieri di ciascuna Porta, ognuno con la casacca del proprio rione, si sono dunque affrontati in un duello di abilità e velocità che si ripeterà, in notturna, sabato 30 luglio per il Palio dedicato a Sant’Oliva.

Exit mobile version