lunedì 28 Novembre 2022

Pacifico: “Noi moderati con le famiglie e i lavoratori, ecco il programma”

E’ Marinella Pacifico, senatrice nel Gruppo Misto, la candidata al Senato scelta per il collegio Lazio2 con il simbolo di “Noi Moderati”. La senatrice ha voluto presentarsi agli elettori della provincie laziali con un programma dedicato alla politica estera e ai lavoratori italiani.

“E’ l’occasione per l’Italia di tornare a correre per la propria stabilità con un progetto moderato, nel segno della cultura cristiana, collaborativa con i paesi del Mediterraneo, proponendo un’alternativa seria e concreta per i temi che stanno dividendo l’opinione pubblica in Italia” lo dice Marinella Pacifico, candidata al Senato della Repubblica Italiana nella Lista di Noi Moderati nel collegio Lazio2.
“Quello di Noi moderati – ha aggiunto la Senatrice Pacifico – è un progetto ambizioso volto a ritrovare un ruolo centrale nell’Italia nell’economia del mar Mediterraneo. Basta fare campagna elettorale sulla tragedia dell’immigrazione, sulle centinaia di vite umane che hanno perso la vita nella traversata dalle coste africane a quelle dell’Italia. Il problema della migrazione richiede una risposta seria ed una cooperazione tra le istituzioni dei due continenti”.

Il tema difficile dell’integrazione dei migranti, centrale nella campagna elettorale della Senatrice Pacifico, deve essere affrontato su più livelli, ma è decisivo avere una politica estera forte per arrivare a garantire una sicurezza interna e un’accoglienza funzionale.

Sicurezza per gli Italiani e anche, e soprattutto, per una stabilità economica di milioni di famiglie che chiedono risposte concrete al Governo. La famiglia è e resta un’istituzione fondamentale della cultura italiana e deve essere garantita e tutelata con un programma accurato di sostegno economico e sociale.

Parlando di sicurezza non può mancare un ampio programma di interventi per garantire la legalità, con un programma di sostegno e fiducia nella Magistratura che abbiamo visto in quest’ultimo periodo attivarsi in diversi comuni del collegio Lazio2.
La mia posizione, come quella di tutti i moderati, rimane ferma e di pieno sostegno ai giudici che stanno indagando per fare luce su dei gravi, se fossero accertati, atti di corruzione o infiltrazione mafiosa. La mia rimane una ferma posizione di condanna per certi modus operandi di una politica corrotta e ambigua. Lasciamo che la giustizia faccia il proprio corso.

Anche in quei Comuni che oggi sono nel mirino della magistratura, farò sentire la mia voce, in rappresentanza di tutti quegli elettori moderati che non chiedono slogan da campagna elettorale, ma un programma serio e convincente a livello nazionale e a livello locale.
Il 25 settembre sarà l’occasione per i comuni della provincia di Latina, Frosinone, Viterbo, Rieti e Roma di votare per un candidato che tuteli la cultura italiana all’estero e nel nostro Paese, che tuteli le famiglie e i lavoratori.

“Non dimenticheremo – continua la senatrice Pacifico ricordando il progetto autostradale della Roma – Latina che da anni lascia i cittadini senza risposte, solo con promesse mai realizzate – i temi locali, le difficoltà dei piccoli comuni e delle grandi province. Uno fra tanti, il più impellente e scottante, sarà sicuramente il corridoio intermodale che collegherà la Capitale alla Provincia pontina. Il progetto c’è, i soldi anche. Realizziamola senza perdere altro tempo.

Ne approfitto – conclude la Senatrice – per ringraziare non solo i leader dei partiti Coraggio Italia, Noi con l’Italia, Unione di Centro e Italia al Centro, tutti i segretari, gli staff che in questi giorni hanno dimostrato una grande professionalità e attenzione sui temi che stanno davvero a cuore agli italiani. Voglio ringraziare anche gli elettori, i cittadini che mi hanno già dato fiducia una volta perché hanno creduto in un progetto politico ambizioso, ma concreto che con la mia candidatura intendo portare avanti”.

CORRELATI

spot_img
spot_img