mercoledì 28 Settembre 2022

Pacifico: “La rielezione di Coletta è un dramma, Latina è allo sbando”

E’ la candidata al Senato nel collegio Lazio2 con NOImoderati, Marinella Pacifico, già senatrice nel Gruppo Misto, a dire la sua sulla vittoria di Damiano Coletta alle elezioni indette nelle 22 sezioni di Latina dal Tribunale amministrativo del Lazio.

“La rielezione di Coletta è un dramma per Latina e il centrodestra si deve impegnare per mandare a casa il Sindaco delle promesse mai realizzate – dice la senatrice – Il capoluogo pontino dopo 5 anni di giunta Coletta e dopo un anno dalla sua rielezione è una città allo sbando. Il Sindaco riconfermato ieri non ha i numeri per governare e il suo immobilismo lo pagheranno i cittadini.
Una parte della responsabilità di questa situazione è da attribuire a Forza Italia che ha rotto l’unità del centrodestra a sostegno di Coletta e del candidato Zaccheo che dal primo minuto avrebbe dovuto presentare una mozione per sfiduciare il suo avversario.
Le promesse di Coletta per riqualificare Latina sono rimaste tutte lettera morta e oggi non è in grado di realizzare nulla di quello che ha annunciato. Se si guarda indietro agli annunci fatti è persino imbarazzante verificare quanto poco sia stato fatto rispetto alle cose promesse, dalla videosorveglianza nei quartieri più degradati di cui non si vede traccia, al problema rifiuti, irrisolto, fino all’integrazione dei migranti, spesso ospiti di strutture di ricovero.
Tralasciamo la paventata costituzione dello sportello sociale ed il microcredito, proposte che fanno molto liberal a parole, ma nei fatti risultano dispersi tra inutili chiacchiere dei salotti radical chic. Innanzi ad un fallimento amministrativo così lampante, appare oltremodo visionario immaginare una cogestione politica. Quello che chiedo al centrodestra è di sottrarsi all’abbraccio, interessato, del Sindaco che ci ha messo 8 mesi solo per riuscire a nominare le commissioni operative.

NOImoderati riteniamo che sia giunto il momento di riprenderci l’elettorato di centro, che non si riconosce in cogestioni numeriche. I programmi elettorali vanno rispettati e non possono essere vanificati da accordicchi che li vanno a ridimensionare. La riconferma di Coletta non garantisce a Latina nessuna governabilità per questo il centrodestra deve subito mandare a casa il Sindaco e riconquistare l’elettorato moderato con programmi seri, proposte concrete e realizzabili, con un Governo onesto e competente”.

CORRELATI

spot_img
spot_img